tit-mission

cenasocialeUn’impresa sociale a servizio del territorio
La Cooperativa sociale La Piccola Carovana, costituita nel maggio del 2003, nasce dall’idea di trasformare esperienze di volontariato – Caritas, scoutismo – in una vera realtà produttiva in grado di stare sul mercato.
Il gruppo dei soci fondatori è costituito da 14 persone, 5 donne e 9 uomini, di cui 9 di età inferiore ai 35 anni.
Sammartini, piccola frazione del comune di Crevalcore, ai margini della provincia di Bologna, è il luogo dal quale prende il via l’idea di un’impresa sociale attraverso la quale mettere a disposizione del territorio capacità e professionalità maturate in tanti anni di esperienze vissute a diretto contatto con situazioni di povertà, sofferenza ed emarginazione.
La nostra idea di impresa sociale è un’idea di produzione in costante equilibrio tra sostenibilità dei propri progetti e capacità di risposta ai bisogni del territorio, con

filo

un’attenzione speciale alla capacità di combinare ed attrarre risorse diverse, impegni
verso platee estese di attori, incrementando la coesione sociale attraverso processi di
inclusione e sviluppo locale.

Una carovana lunga e composita
Il nostro nome nasce dall’immagine di una società vista appunto come una carovana, lunga e composita dove chi è in testa tira cercando di imporre un ritmo veloce al cammino col rischio che non tutti possano stare al passo.
Nella nostra carovana tutto si tiene: ognuno ha il suo passo e aiuta gli altri a rispettare il proprio.
La cooperativa è lo strumento necessario per provare di costruire ogni gorno attraverso il lavoro dei ponti che uniscano i due estremità della carovana.
Imparare a sentirsi retrovia è il trucco per non disperdersi.

La nostra è una carovana Piccola perché pensiamo che questa sia l’unica dimensione dove  è ancora possibile sentire il calore di una relazione, il conforto di un abbraccio, il sollievo di un aiuto nella fatica.
Nell’impresa sociale la transazione è “a tre”. Qui si vendono servizi ad alto valore aggiunto: valore per l’impresa, per i clienti, per i soci svantaggiati.


I valori fondanti
La Cooperativa non ha scopo di lucro; il suo fine è quello di perseguire l’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini.
Ogni attività promossa dalla Piccola Carovana è finalizzata all’integrazione e alla tutela delle fasce più deboli, svantaggiate e meno protette.
Questo scopo è mosso da una particolare volontà dei soci di raggiungere, tramite la propria attività, un desiderio comune di pace e convivenza civile nella società nella quale e per la quale operano.


La rete
La Piccola Carovana nasce dal territorio, e nel territorio – nelle reti di relazione, nelle appartenenze – cerca le risorse di cui si nutre.
E’ questa la strategia della Piccola Carovana, un’idea molto concreta di sussidiarietà: fare gioco di squadra, cooperando con le altre realtà cooperative e con tutte le Istituzioni, coprogettando soluzioni creative a problemi apparentemente insolubili, ed imparare a farlo meglio degli altri.
Avere un proprio mercato significa avere prodotti che qualcuno è disposto a comprare.
Questo è vero anche nel sociale: perché i prodotti-servizi siano appetibili devono risolvere problemi e farlo rispondendo a criteri di economicità, efficacia, innovatività.
Ed è sulla combinazione e l’equilibrio di questi tre criteri che La Piccola Carovana ricerca nuove soluzioni, andando alla ricerca delle best practice da importare da altre città.

albergo pallone