tit numeriebilanci

In questa sezione abbiamo raccolto alcuni numeri che rappresentano il lavoro della nostra cooperativa, per dare spazio non solo alle idee ma anche alle cifre, così da inquadrare le nostre azioni in un contesto concreto.

 

 PERSONALE DIPENDENTE: LAVORATORI E SOCI

 

Nei grafici che seguono è possibile evincere il numero di lavoratori al 31/12/2011 divisi per settore, e la crescita del personale dipendente negli anni.

La crescita annua dei dipendenti lavoratori si conferma in linea con gli anni passati, con un incremento al termine del 2011 di 9 lavoratori rispetto all’anno precedente (+ 12.5%). Si è passati così da un totale di 50 dipendenti a fine 2008, ai 61 del 2009, 72 nel 2010, fino agli 81 al termine del 2011, con una crescita del personale media del 17.5% annua. Complessivamente, nel 2011 la cooperativa ha dato lavoro a 81 persone.

Degli 81 dipendenti totali, 10 sono nel personale amministrativo, 12 lavorano nella parte A, 59 (ovvero il 73% del totale dei lavoratori) lavorano nella parte B della cooperativa nei servizi volti all’inserimento lavorativo di personale svantaggiato. Il 69% di questi, ovvero 24 persone, è proprio costituito da “personale svantaggiato” (ai sensi della Legge N. 381/91), a fronte di un 30% minimo che prescrive la legge. La percentuale è calcolata in base alle direttive inps stabilite dalla circolare 188/94. La crescita del personale della parte B nel 2011, così come la crescita del personale svantaggiato (+16% rispetto al 2010) manifestano un’attenzione particolare della cooperativa alla sua mission, che -non solo per statuto- nasce e opera senza scopo di lucro al fine di creare opportunità lavorative per persone in condizione di svantaggio.

Circa la metà dei lavoratori, ovvero 38 su 81, a fine 2011 era in possesso di un contratto a tempo indeterminato, 3 in più rispetto al 2010 (2% in meno sul totale). L’occupazione femminile totale si attesta al 38%. Il dato in lieve calo è giustificato dalla grande crescita nel 2011 del settore ambiente e cimiteri, il cui personale è in prevalenza di genere maschile.

I soci della cooperativa sono oggi 49, di cui 30 lavoratori (37% dei dipendenti) e 19 ordinari. Questo sta a significare che l’organo principale di governo della cooperativa, l’assemblea dei soci, è costituito per il 39% da soci non-lavoratori. Questa presenza rappresenta per noi un valore aggiunto come sguardo esterno del mondo sulla cooperativa, capace sia di portare nuova linfa in quanto a idee, visioni e progetti, sia di richiamare la cooperativa stessa ai suoi valori e alla sua mission originaria.

 

 

 

Personale al 31/12/2011

tt-pers



bilancio-2011-2

Crescita del personale tra
il 2008 e il 2011






 

Altri dati sul personale impiegato al 31/12/2011

grafico1


 










 

Percentuale di svantaggiati su parte B

gra1

Calcolo percentuale a norma di legge secondo circ. INPS 188/94 (min. 30%): personale svantaggiato / (Tot. parte B – personale svantaggiato) * 100

 




Lavoratori e soci nel 2011

bilancio-2011-4

 

 

 











DATI ECONOMICI: FATTURATI e BILANCI

I grafici seguenti evidenziano il fatturato della cooperativa negli anni e la misura dell'ultile/perdita al termine di ogni anno solare.

Il fatturato sta ad indicare il volume di affari gestiti dalla cooperativa attraverso la somma dei ricavi e delle vendite per le prestazioni offerte dai servizi: come si può vedere negli anni questo volume in netta crescita, arrivando per la prima volta nel 2008 a superare il milione di euro, fino ai circa 2.400.000 euro del 2011. La crescita del fatturato rispetto al 2010 del 36,6% (+23% la crescita 009-2010, +35.6% nel 2008-2009)

L'87,5% del fatturato 2011 imputabile alla parte B della cooperativa, l'anno precedente era l'85%. Nel 2009 la parte B aveva fatturato l'81% del totale, nel 2008 il 79%, nel 2007 il 68%. Questo conferma che a partire dal 2008 la crescita della cooperativa imputabile principalmente alla crescita della parte B, permettendo cos anche la crescita del numero dei dipendenti (vedi sopra) nel pieno rispetto della sua mission  principale, ovvero l'aumento delle possibilità di impiego per personale svantaggiato.

 

 

 

 Valore della produzione 2003-2011

bilancio-2011-5



 

 

 

 















Valore della produzione 2006-2011 diviso tra parte A e B

 bilancio-2011-6






 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Di seguito si illustra graficamente l'andamento del Bilancio economico, ovvero l'utile/perdita post imposte realizzati dalla cooperativa al termine di ogni anno solare. Il grafico evidenzia come il bilancio di chiusura sia sempre stato positivo per la cooperativa fin dalla sua nascita nel 2003.
Il 2010 aveva invece segnato un bilancio negativo in perdita di oltre 100.000 euro, dovuto all'avvio di nuovi settori (servizi cimiteriali, albergo popolare, energie rinnovabili) e all'acquisto della nuova e sede/deposito mezzi a Crevalcore. Nel 2011 si torna a chiudere il bilancio in positivo, con un lieve utile in controtendenza rispetto all'anno precedente.

L'utile realizzato negli anni precedenti  stato in parte ristornato tra i soci lavoratori (2009), e principalmente utilizzato per incrementare il patrimonio ed il capitale sociale della cooperativa, che ha poi permesso di avviare con successo i nuovi settori sopra citati, con i conseguenti aumenti di fatturato già evidenziati sopra.

 

 

 

Bilancio economico 2003-2011

bilancio-2011-7

 














 

>> Vai ai numeri e bilanci 2010


 

 

albergo pallone